giovedì 22 gennaio 2009

Un amica vicina e lontana.


Nelle mie peregrinazioni notturne in cerca di notizie, ho avuto la fortuna di imbattermi in una donna molto particolare. Silenziosa ed austera ma al tempo stesso passionale e cristallina. Il suo modo di essere mi ricorda quello di una monaca in un ospedale: cura i feriti con amore, ma è ferrea nel suo imporre le regole di gestione della corsia. Una specie di unguento che ha il potere di purificare l'anima delle persone tormentate dai peccati del mondo è la sua medicina migliore. Mi piacerebbe tanto poterla ritrovare nelle discussioni notture che eravamo soliti fare sia sotto la calura estiva che i freddi invernali. Mi piacerebbe anche poterla incontrare dal vivo, e credo proprio che questo desiderio non rimarrà inespresso.
E quando faccio queste riflessioni mi rendo conto della validità dello strumento di internet, così potente e altrettanto democratico, che ti fa sognare come nemmeno Salgari riusciva a fare e che ti consente di conoscere persone e luoghi altrimenti difficili da incontrare e vedere. Molti affermano che internet è lo specchio del mondo e che del mondo, anche delle sue parti che meno amiamo o disprezziamo, risulta un fedele rappresentante.
Verissimo.
Eppure non è solo questo. Non riesco a fare a meno di ammirare come l'utilizzo di tale mezzo stia cambiando le abitudini e gli usi delle persone, proprio in carne ed ossa e non virtuali, aprendo nuove prospettive e modi di vivere diversamente dal passato le relazioni umane, abbattendo le barriere dello spazio e del tempo. Il cosiddetto Web 2.0 altro non è che la possibilità di fornire alle PERSONE uno strumento utile ed efficace per INTERAGIRE tra di loro. Il Web 2.0 SONO le persone.
Pertanto quello che abbiamo conosciuto come la società, la politica, gli acquisti di beni e servizi, la conoscenza, vengono trasformate tramite un potentissimo strumento di democrazia DIRETTA quale Internet rendendo possibile i sogni degli antichi greci di una società veramente democratica. Un mondo ricostruito dal basso, dalle persone, dalla capacità di sfruttare al meglio le relazioni tra gli individui, è in grado di svuotare di forza la democrazia rappresentativa, di condizionare e guidare le scelte di mercato, di by-passare le informazioni dei media tradizionali e, in fin dei conti, di vivere nel pieno possesso e presenza di se la vita quotidiana e l'esistenza intera. Non è un caso che questo strumento sia odiato ed ostacolato, se non represso, da tutti coloro che credevano di dominare le coscienze e le persone, attraverso la manipolazione dei fatti. Oramai le informazioni non le si possono più nascondere, ma solo confondere in un mare maggiore di caos informativo per ritardare, ma non bloccare, l'emergere della verità delle cose.
E quando penso a quell'amica distante 1000 km che ho trovato tramite questo strumento,e che ha illuminato la mia vita, non posso fare a meno di paragonarla ad Internet: un'amica vicina e lontana.

1 commento:

Anonimo ha detto...

La fortuna è dalla tua parte.Beato te che hai trovato una vera amica.Nel'INTERNET non trovi delle belle amicizie.La maggior parte di persone(come la saprai anche te) cerca solo una cosa.....

NOTA SUL COPYRIGHT©

ARTICOLI DI PIERMAFROST SONO COPERTI DA COPYRIGHT . POSSONO ESSERE LIBERAMENTE DIFFUSI A PATTO DI CITARE L'AUTORE E IL LINK DELLA FONTE.