martedì 27 ottobre 2009

La guerra contro Obama

Dato che gran parte delle persone sane di mente sono fuggite dall'esercito durante l'amministrazione Bush, non mi stupisce che tra quelli che sono rimasti ci siano molti elementi razzisti e di estrema destra. Eppure si riesce ancora a sentire questo:
DURHAM — L'esercito americano non sta solo combattendo guerre in Iraq e Afghanistan, afferma un rinomato giornalista investigativo americano. L'esercito è anche “in guerra contro la Casa Bianca – e sono convinti di avere incastrato Obama”, ha affermato martedì sera nel Page Auditorium della Duke University di fronte a centinaia di persone il vincitore del premio Pulitzer Seymour Hersh. “Loro pensano che sia debole e del colore sbagliato. Si, c'è del razzismo al Pentagono. Potrebbe non farci piacere pensare che sia così, ma è vero e lo sappiamo tutti”. In un seminario sulla politica estera di Obama, Hersh, che scoprì il massacro di My Lai durante la guerra del Vietnam e le torture nella prigione di Abu Ghraib durante la guerra in Iraq, ha affermato che molti comandanti militari vorrebbero veder fallire Obama.
“Un sacco di gente al Pentagono vorrebbero vederlo finire nei guai”, ha affermato. Lasciando trapelare l'informazione che il comandante in capo in Afghanistan, Gen. Stanley McChrystal, ritiene che la guerra sarebbe perduta senza altri 40.000 soldati americani, i pezzi grossi hanno messo Obama in una situazione senza uscita, ha sostenuto Hersh. “Se egli dà loro le truppe in più che chiedono, perde politicamente”, ha detto Hersh. “Ma anche se non gliele dà, perde politicamente”.
Il giornalista ha criticato il presidente per “aver lasciato che i militari facessero una cosa del genere”, e ha suggerito l'unica via di uscita con cui Obama potrebbe tenere loro testa. “O lascia che sia il Pentagono a gestire lui, oppure si deve mettere a gestire lui il Pentagono,” ha detto Hersh. Se non lo farà, “questa storia sarà la rovina della sua presidenza”. Hersh ha definito la situazione in “Af-Pak” - il diffondersi del conflitto in Afghanistan e Pakistan – la maggiore sfida per Obama. L'unico modo che hanno gli USA per districarsi dal conflitto, ha detto Hersh, è negoziare con i Talebani. “E' l'unica via di uscita”, ha detto. “So che ora alla Casa Bianca si discute molto di questo”.

Nessun commento:

NOTA SUL COPYRIGHT©

ARTICOLI DI PIERMAFROST SONO COPERTI DA COPYRIGHT . POSSONO ESSERE LIBERAMENTE DIFFUSI A PATTO DI CITARE L'AUTORE E IL LINK DELLA FONTE.