mercoledì 25 luglio 2012

Bestemmia di Uomo - 10 La luce di Dio

Siamo partiti dalle scie chimiche e, di salita in salita, attraverso le gerarchie superiori, giunti al sub-atomico, come nelle famose scale disegnate da Maurits Cornelis Escher. Questo perché tutto alla fine è dentro noi stessi, e la salita e la discesa non sono degli assoluti, ma dei relativi a noi stessi: rappresentano il viaggio che ognuno compie all’interno di se stesso, e ciò che è fuori alla fine è una proiezione di ciò che è dentro. Che lo vogliamo o no.


Abbiamo visto come, attraverso l'ibridizzazione del DNA realizzato mediante l'irrorazione di sostanze tossiche e nocive presenti con le scie chimiche, l'elite del mondo ha intenzione di modificare quanto prima la razza umana in qualcosa di diverso e sicuramente NON umano: una massa di schiavi e di sottomessi modificati geneticamente per consentire ad un ristrettissimo gruppo di eletti ed "illuminati"  a dominare il mondo e realizzare l'antica bestemmia dell'uomo: essere Dio e sostituirsi ad esso.
Anche nell'antichità della torre di babele ( intorno al 5500a.c.) l'umanità provò ad elevarsi e a sostituirsi a Dio, mediante l'utilizzo di frequenze modulate nell'alta Atmosfera ( cosa che Tesla intuì migliaia di anni dopo e che oggi è riassumibile nei sistemi Haarp) ma qualcosa andò male e gli effetti delle tempeste elettro magnetiche che ne seguirono resero gli uomini incapaci di parlare e di comprendersi tra di loro. Ben 11.500 prima di Cristo i nostri avi di Atlantide hanno provato a dominare il mondo ed il sistema solare utilizzando armi scalari, volendo dominare in maniera feroce le umanità dei mondi di allora. Ne seguì da una parte la disintegrazione del 5° pianeta del sistema solare con la creazione dell'attuale fascia di asteroidi e dall'altra l'ecatombe di Atlantide (e quindi della terra dell'epoca) con il conseguente diluvio universale che tutti  noi oggi conosciamo. Ancora una volta andò male all'uomo.
Oggi siamo in prossimità di una modifica profonda e ancora più letale degli esseri umani sia mediante ibridizazzione del proprio DNA che mediante un conflitto nucleare prossimo venturo utilizzato come base per costringere l'umanità ad accettare queste modifiche genetiche per sopravvivere alle radiazioni che ne seguiranno. Ma ancora una volta, come profetizza sia l'Apocalisse che lo stesso Nostradamus e mille altre profezie che convergono verso i nostri tempi  ( perchè questi che viviamo sono i tempi ultimi) questo disegno malefico non riuscirà.
Nonostante tutto e tutti il bene vincerà sempre e coloro che saranno figli di Dio illumineranno il mondo perchè il loro DNA non potrà essere modificato e saranno i primi ad avere la luce della conoscenza e della vita che aiuteranno gli altri uomini a vincere il male e a liberarsi dal peccato. 
Saranno la luce di Dio.





"Poi mi mostrò il fiume puro dell'acqua della vita, limpido come cristallo, che scaturiva dal trono di Dio e dell'Agnello. E in mezzo alla piazza della città e da una parte e dall'altra del fiume si trovava l'albero della vita, che fa dodici frutti e che porta il suo frutto ogni mese; e le foglie dell'albero sono per la guarigione delle nazioni. E qui non ci sarà alcuna maledizione; in essa sarà il trono di Dio e dell'Agnello e i suoi servi lo serviranno; essi vedranno la sua faccia e porteranno il suo nome sulla loro fronte. E qui non ci sarà più notte alcuna e non avranno bisogno di luce di lampada né di luce di sole, perché il Signore Dio li illuminerà, ed essi regneranno nei secoli dei secoli. Poi mi disse: Queste parole sono fedeli e veraci; e il Signore, Dio dei santi profeti, ha mandato il suo angelo, per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra breve. 
Ecco, io vengo presto; beato chi custodisce le parole della profezia di questo libro. E io, Giovanni, sono colui che ho visto e udito queste cose. E dopo averle udite e viste, caddi per adorare davanti ai piedi dell'angelo che mi aveva mostrato queste cose. Ma egli mi disse: Guardati dal farlo! Io sono conservo tuo e dei tuoi fratelli, i profeti, e di coloro che custodiscono le parole di questo libro. Adora Dio!. Poi mi disse: Non sigillare le parole della profezia di questo libro, perché il tempo è vicino. Chi è ingiusto continui ad essere ingiusto, chi è immondo continui ad essere immondo, chi è giusto continui a praticare la giustizia, e chi è santo continui a santificarsi. Ecco, io vengo presto e il mio premio è con me, per rendere ad ognuno secondo le opere, che egli ha fatto. Io sono l'Alfa e l'Omega, il principio e la fine, il primo e l'ultimo. Beati coloro che adempiono i suoi comandamenti per avere diritto all'albero della vita, e per entrare per le porte nella città. Fuori i cani, i maghi, i fornicatori, gli omicidi, gli idolatri e chiunque ama e pratica la menzogna.
Io, Gesù, ho mandato il mio angelo per testimoniarvi queste cose nelle chiese. Io sono la Radice e la progenie di Davide, la lucente stella del mattino. E lo Spirito e la sposa dicono: Vieni!. E chi ode dica: Vieni. E chi ha sete, venga; e chi vuole, prenda in dono dell'acqua della vita. Io dichiaro ad ognuno che ode le parole della profezia di questo libro che, se qualcuno aggiunge a queste cose, Dio manderà su di lui le piaghe descritte in questo libro. E se alcuno toglie dalle parole del libro di questa profezia, Dio gli toglierà la sua parte dal libro della vita dalla santa città e dalle cose descritte in questo libro. Colui che testimonia queste cose, dice: Sì, vengo presto. Amen. Sì, vieni, Signore Gesù. La grazia del Signore Gesù Cristo sia con tutti voi. Amen" -Apocalisse Capitolo 22


Fine

Nessun commento:

NOTA SUL COPYRIGHT©

ARTICOLI DI PIERMAFROST SONO COPERTI DA COPYRIGHT . POSSONO ESSERE LIBERAMENTE DIFFUSI A PATTO DI CITARE L'AUTORE E IL LINK DELLA FONTE.